Happy Birthday Fratelli Branca Distillerie +170

Bernardino BrancaQuest’anno l’impero Branca compie 170 anni, nacque nel lontano 1845 dalla sapiente mano del Fondatore Bernardino Branca.

Come in ogni compleanno che si rispetti è stata organizzato un evento nello stabilimento di Milano di Via Resegone. Dall’esterno di questa imponente struttura Distillerie Brancanon si percepiscono ancora lo splendore e le ricchezze racchiuse tra le mura, ma appena varcata la soglia sembra di tornare indietro nel tempo.

Ripercorriamo la storia di questo impero attraverso una visita al minuzioso e curatissimo Museo Branca; esso è il frutto di più di 10 anni di lavoro in cui sono stati coinvolti tutti i soggetti attivi dell’azienda dalla selezione dei materiali, al restauro degli oggetti fino all’allestimento finale.
L’Aroma del Fernet pervade tutto il Museo, che si apre con i dipinti e le sculture raffiguranti i fondatori, ricordiamo che trattasi di un’impresa a conduzione familiare, una delle poche Aziende rimaste completamente Italiane, per poi proseguire lungo i corridoi che rappresentano in parte il ciclo produttivo di una realtà nata nel 1845. Per evidenziare i diversi ambiti produttivi, sono stati allestiti una bellissima area “erboristica”, il laboratorio chimico per la qualità e l’analisi delle erbe, la falegnameria e un ufficio. Alle pareti si possono ammirare inoltre alcuni calendari realizzati dal 1186 al 1913 e tanti manifesti promozionali che testimoniano l’attenzione di Branca al proprio Brand.

27 spezie image

  Ma torniamo a parlare di lui…del prodotto più rappresentativo di questo impero…il Fernet Branca … la sua formula segreta è da sempre esempio di grande esperienza e eccellente qualità, a partire dalla selezione delle 27 erbe che lo compongono, spezie e radici che arrivano dai quattro continenti, non dimentichiamo che negli anni della seconda guerra mondiale il Fernet veniva distribuito in farmacia come anticolerico e antimalarico. Una curiosità interessante sta’ anche dietro alla nascita del suo nome…
leggende narrano infatti che la miscelazione delle spezie all’interno di grosse caldaie ve"fer-net"niva effettuata attraverso un’asta di ferro che resa incandiscente, si immergeva nell’infuso e tutte le volte che riemergeva dal recipiente risultava sempre pulito …da lì in milanese “ Fer Net = ferro pulito” .

Fernet Branca

Per poterne comprendere meglio la composizione e il sapore, veniamo accompagnati nelle distillerie , un tripudio di odori unito alla maestosità delle botti che contengono questo pregiato amaro.Botti di invecchiamento fernet
All’unicità del suo gusto deciso e alla complessità delle sue tecniche di produzione, perché il vero segreto stà nel COME vengono combinate tutte queste erbe, si addice un vero e proprio rituale di degustazione “un viaggio sensoriale fatto di 3 sorsi”: – il primo è la scoperta dell’inaspettato amaro naturale delle erbe che si rivela subito al palato “sono amaro e sono alcolico” – il secondo avvolge il palato con l’ampia quantità di spezie in tutte le loro note “sono tannico, legnoso, balsamico e corroborante risveglia dal torpore..come per i malati del colera, infine il retrogusto del rabarbaro prepara il nostro stomaco a ricevere il cibo e a digerirlo” – il terzo sorso ci guida verso la freschezza delle erbe, lasciando spazio alle noti più dolci e delicate delle piante e dei fiori “il balsamico è diventato mentolato e si percepisce anche la Genziana che ricorda il sapore della liquirizia”.botti di fernet
In occasione delle festività natalizie Branca ha prodotto una speciale Limited Edition celebrativa proponendo tre confezioni, in tre diversi colori, che raccontano la storia dell’azienda con un design creativo e colorato. La grafica si ispira a un manifesto pubblicitario FERNET BRANCA degli anni 20 firmato dall’agenzia Maga di Parigi: l’irriverente coccodrillo che dopo una grande abbuffata, invece di piangere, sorride felice brandendo della zampa destra una bottiglia del mitico fernet branca che è riuscito a farlo digerire, sottraendolo al senso di colpa, le leggendarie lacrime di coccodrillo. Questo nuovo progetto grafico si deve a JEMM The Creative Company che ha reso attuale attraverso una dissacrazione l’immagine tradizionale del Coccodrillo: l’animale appare elegantissimo nel suo papillon di seta nera e assai più sornione che nel manifesto storico, mentre la pancia è stata riempita con piccoli disegni naif di buon cibo italiano, in trend con l’Expo milanese appena concluso. Sulla bottiglia poi fanno da contorno richiami a claim storici del brand “unico al mondo; “bevilo responsabilmente”; “soprattutto Fernet Branca”; “inimitabile. Il tutto accompagnato da elementi del linguaggio come l’hastag# che riportano al motto di questo impero “Novare Serbando” ovvero la volontà dell’azienda milanese di coniugare qualità e rispetto della tradizione con rinnovamento e costante tensione verso il futuro.

Fernet Branca special editio

La special edition per il 170^ anniversario di Branca è disponibile a partire da questo mese al prezzo di una bottiglia di Fernet-Branca nelle principali insegne della grande distribuzione italiana e sul sito e-commerce http://store.branca.it
Noi che l’abbiamo provato non riusciamo più a farne a meno, ci accompagna anche durante l’aperitivo ..si sposa benissimo in abbinamento al tradizionale spritz.

Logo Branca CucinaconStile in visita alle cantine Branca

Che dire ..con Fernet..non solo sarà un bon apetit ma sicuramente una buona digestione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *